Vie ferrate

VIE FERRATE

Le vie ferrate offrono all’escursionista la possibilità di accedere a luoghi tanto meravigliosi quanto irraggiungibili se non da un esperto alpinista e rocciatore. In totale sicurezza potrai ammirare anche tu un panorama incredibile, in totale sicurezza.

Che cos'è una via ferrata?

La via ferrata è un sentiero attrezzato, ovvero modificato con l’aggiunta di infissi artificiali come funi metalliche, scale di ferro, staffe, a volte ponti sospesi, generalmente caratterizzato da passaggi esposti, che viene affrontato in totale sicurezza grazie all’utilizzo dell’apposita attrezzatura e preferibilmente in compagnia di un professionista della montagna.

Grazie alle vie ferrate, anche chi non è pratico del mondo dell’arrampicata su roccia, ha la possibilità di raggiungere posti altrimenti improponibili, dai quali godere di un panorama che lascia davvero senza parole. Non tutti i giorni infatti, ci troviamo a camminare su una cengia a 200 metri di altezza nel cuore delle Dolomiti di Brenta, non trovi?

Come vestirsi per affrontare una via ferrata?

La via ferrata implica la scelta di un abbigliamento comodo e confortevole, che non impedisca in alcun modo i movimenti. Per quanto riguarda gli indumenti è consigliabile valutare in base alla stagione e alle condizioni meteorologiche previste, ma è sempre opportuno vestirsi “a cipolla”:

  • abiti comodi e realizzati con un tessuto traspirante e che protegga dal freddo;
  • una giacchetta impermeabile in caso di pioggia;
  • il tipo di calzatura: l’ideale è un paio di scarponi comodi e adatti alla forma del piede, con suola in gomma intagliata che permette di aderire in maniera ottimale alla roccia ed evitare quindi di scivolare;
  • guanti completi o con le dita tagliate (per aver maggiore sensibilità e lasciare libere le falangi delle dita), per proteggere le mani da tagli e abrasioni provocati dal contatto prolungato con la corda d’acciaio
  • lo zaino,un accessorio indispensabile in qualunque escursione perché consente di trasportare  l’attrezzatura, l’acqua, gli indumenti, ecc. Deve essere uno zaino leggero e di dimensioni compatte che non ingombri e non causi uno sbilanciamento durante il percorso.

Consigli per scegliere la ferrata giusta per te:

Sembrerà retorico dirlo, ma la percorrenza di una ferrata è subordinata all’assenza assoluta di vertigini e ad una buona condizione fisica. Questo è il primo indispensabile requisito per non correre rischi.

Se ti stai avvicinando al mondo delle vie ferrate, il consiglio è di iniziare da quelle più facili, in poche parole fai quello che reputi possa essere alla tua portata. Questo perché nell’affrontare una via ferrata non è sempre scontato poter rientrare facilmente, si potrebbe incontrare qualcuno in un punto particolarmente ostico, senza contare che percorrere in discesa una ferrata risulta essere più complicato che in salita.

É quindi molto meglio impegnarsi gradualmente partendo dalle vie ferrate più semplici, acquisendo l’esperienza che si rivelerà indispensabile per ambire a itinerari più impegnativi senza correre il rischio di voler retrocedere.

A quanti anni la prima via ferrata?

In base alla difficoltà, anche i bambini di 10 anni potranno affrontare una via ferrata, si preferisce in ogni caso sempre la presenza di un adulto. I bambini che desiderano avvicinarsi al mondo dell’arrampicata e delle vie ferrate per la prima volta troveranno senza dubbio bellissimo, partecipare all’attività organizzata dalle guide alpine “Piccoli Campioni”.

Quale attrezzatura ti verrà fornita?

Le guide alpine Val di Sole forniranno tutta l’attrezzatura necessaria per affrontare la via ferrata in totale sicurezza equipaggiandoti con:

  • un’imbragatura specifica per vie ferrate;
  • un casco da arrampicata;
  • set da ferrata completo di longe, moschettoni e dissipatore;

Sentiero Vidi

Una via ferrata semplice in un ambiente selvaggio e poco frequentato che ci porta agli Orti della Regina verso le pendici scoscese della Val Gelada. Interessante dal punto di vista botanico e naturalistico, dal Sentiero Vidi non sarà impossibile avvistare anche i camosci.

Sentiero Sosat

Una via ferrata che parte proprio nel cuore delle Dolomiti di Brenta nei pressi del Rifugio Tucket. Scale e cenge ci portano fino al rifugio Alimonta. L’ideale per chi non desidera fare troppo dislivello, visitando e ammirando un ambiente unico come quello delle Dolomiti.

Le Bocchette Centrali

Tra i più suggestivi e panoramici, questo sentiero attrezzato dolomitico si estende, al cospetto delle cime più alte e più famose, tra la Bocca di Brenta e la Bocca degli Armi con scorci mozzafiato sul Campanil Basso e sul Crozzon di Brenta, uno scenario alla cui vista si resta quasi senza fiato.

Il Sentiero dei Fiori

Sulle tracce lasciate degli alpini, percorrendo camminamenti e trincee costruiti durante la prima guerra mondiale. Straordinario il panorama, dal sottostante ghiacciaio Presena al gruppo Oltres Cevedale che si staglia in lontananza. Adrenalinico il passaggio su due lunghi ponti sospesi.