CHIAMAPRENOTA

Il mercoledì di Experience

Ogni giorno una nuova esperienza da vivere in compagnia degli accompagnatori di media montagna che ti guideranno alla scoperta dei luoghi più affascinanti della Val di Sole. Ogni  mercoledì proponiamo queste escursioni: quelle contrassegnate come FAMILY EXPERIENCE non sono dedicate solo ai bambini, bensì adatte anche a loro, mentre le TREKKING EXPERIENCE sono consigliate a chi desidera trascorrere un’intera giornata in montagna, ma non escludono comunque piccoli escursionisti!
Ogni giorno una nuova esperienza da vivere in compagnia degli accompagnatori di media montagna che ti guideranno alla scoperta dei luoghi più affascinanti della Val di Sole. Ogni  mercoledì proponiamo queste escursioni: quelle contrassegnate come FAMILY EXPERIENCE non sono dedicate solo ai bambini, bensì adatte anche a loro, mentre le TREKKING EXPERIENCE sono consigliate a chi desidera trascorrere un’intera giornata in montagna, ma non escludono comunque piccoli escursionisti!

Uno splendido lago tra le montagne

Spettacolare sentiero intorno al Lago Pian Palù che ci porta ai larici cinquecenteschi e a diverse carbonaie fra le Malga Paludèi e Malga Giumella.

Oasi selvagge

Fuori dalle classiche rotte, lontano dai posti maggiormente frequentati, raggiungeremo due slpendidi laghetti alpini portandoci in quota con la cabinovia.

Una cima tra le valli

Facile cima panoramica alla biforcazione fra Val di Sole e Val di Rabbi, proprio sopra Malè nel punto esatto in cui, le acque del torrente Rabbies, si gettano in quelle del fiume Noce.

Scegli un altro giorno:

Istruzioni per l'uso:

Come sono le nostre escursioni?

ESCURSIONI MEDIE:

Escursioni facili, ideali per chi vuole stare all’aria aperta più a lungo, camminando un po’ di più ma senza fare gite che richiedano preparazione fisica. Pranzo al sacco o dove possibile presso rifugi o malghe. Gli itinerari hanno uno sviluppo compreso fra i 7 ed i 10 km con circa 300 m di dislivello, l’ideale anche per chi desidera approcciarsi alle escursioni un pò più impegnative.
Il rientro è previsto verso metà pomeriggio, ore 15.00 / 15.30.

ESCURSIONI LUNGHE:

Escursioni che richiedono un minimo di preparazione fisica… e di fiato. Ci spingeremo un po’ più in alto, su sentieri e terreni che in certi punti potranno essere leggermente accidentati. Pranzo al sacco e dove possibile presso rifugi o malghe. Gli itinerari hanno uno sviluppo compreso fra i 12 ed i 18 km con circa 600 m di dislivello.
Il rientro è previsto verso le ore 16.00 / 16.30.

Che tipo di abbigliamento devi indossare?

Sicuramente un abbigliamento sportivo, comodo e confortevole, che non intralci i movimenti e che tenga caldo.
Salendo in quota molte volte la temperatura si abbassa oppure potrebbe esserci del vento. Per questo ti consigliamo di portare sempre con te un capo d’abbigliamento più pesante e un k-way, in caso di improvvisi acquazzoni.
Un’altra cosa che non può mancare è una t-shirt di ricambio: camminando tante volte si suda, indossare una maglietta pulita e asciutta renderà più confortevole il nostro cammino.

Che tipo di scarpe devi usare?

Molto dipende dal tipo di escursione che hai scelto. Infatti per ciascuna tipologia non cambiano solamente durata o intensità, ma anche il tipo di terreno sul quale cammineremo.
Tendenzialmente per le escursioni di breve durata sono sufficienti le scarpe da ginnastica, preferibilmente non a suola liscia, per le gite di media sarebbe preferibile una scarpa da trekking. Infine per i trekking più lunghi non c’è niente di meglio dello scarponcino da trekking, quello che fascia la caviglia, ti permetterà di camminare su qualsiasi tipo di terreno, anche sui sentieri più impervi, senza correre alcun rischio.

Cosa non deve mancare nel tuo zaino:

Quando si prepara lo zaino è importante saper razionalizzare il carico, perché tutto ciò che vi inseriremo dobbiamo essere consapevoli che lo dovremo portare con noi in spalla durante tutta l’escursione.
Ecco quindi cosa non deve assolutamente mancare nel tuo zaino.

  • K-Way, in montagna potremmo essere colti da improvvisi piovaschi, anche durante le giornate più limpide;
  • Maglia: salendo in quota la temperatura si abbassa di circa 1°C ogni 100 metri, inoltre non dobbiamo sottovalutare le brezze frizzanti che scendono dalle cime, ecco perché una maglia in più non guasta mai.
  • Maglia di ricambio, porta con te una canotta per cambiarti una volta giunto alla meta, lo zaino ti farà sudare durante la salita;
  • Acqua, è bene mantenersi idratati durante l’attività fisica;
  • Cibo, pranzo al sacco nel caso non ci siano rifugi lungo il tragitto o tu scelga di non approfittarne, ma anche una barretta di cioccolato o qualche snack energetico possono essere di grande aiuto mentre si cammina.
  • Protezione solare

Come sono le nostre escursioni?

ESCURSIONI MEDIE:

Escursioni facili, ideali per chi vuole stare all’aria aperta più a lungo, camminando un po’ di più ma senza fare gite che richiedano preparazione fisica. Pranzo al sacco o dove possibile presso rifugi o malghe. Gli itinerari hanno uno sviluppo compreso fra i 7 ed i 10 km con circa 300 m di dislivello, l’ideale anche per chi desidera approcciarsi alle escursioni un pò più impegnative.
Il rientro è previsto verso metà pomeriggio, ore 15.00 / 15.30.

ESCURSIONI LUNGHE:

Escursioni che richiedono un minimo di preparazione fisica… e di fiato. Ci spingeremo un po’ più in alto, su sentieri e terreni che in certi punti potranno essere leggermente accidentati. Pranzo al sacco e dove possibile presso rifugi o malghe. Gli itinerari hanno uno sviluppo compreso fra i 12 ed i 18 km con circa 600 m di dislivello.
Il rientro è previsto verso le ore 16.00 / 16.30.

Che tipo di abbigliamento devi indossare?

Sicuramente un abbigliamento sportivo, comodo e confortevole, che non intralci i movimenti e che tenga caldo.
Salendo in quota molte volte la temperatura si abbassa oppure potrebbe esserci del vento. Per questo ti consigliamo di portare sempre con te un capo d’abbigliamento più pesante e un k-way, in caso di improvvisi acquazzoni.
Un’altra cosa che non può mancare è una t-shirt di ricambio: camminando tante volte si suda, indossare una maglietta pulita e asciutta renderà più confortevole il nostro cammino.

Che tipo di scarpe devi usare?

Molto dipende dal tipo di escursione che hai scelto. Infatti per ciascuna tipologia non cambiano solamente durata o intensità, ma anche il tipo di terreno sul quale cammineremo.
Tendenzialmente per le escursioni di breve durata sono sufficienti le scarpe da ginnastica, preferibilmente non a suola liscia, per le gite di media sarebbe preferibile una scarpa da trekking. Infine per i trekking più lunghi non c’è niente di meglio dello scarponcino da trekking, quello che fascia la caviglia, ti permetterà di camminare su qualsiasi tipo di terreno, anche sui sentieri più impervi, senza correre alcun rischio.

Cosa non deve mancare nel tuo zaino:

Quando si prepara lo zaino è importante saper razionalizzare il carico, perché tutto ciò che vi inseriremo dobbiamo essere consapevoli che lo dovremo portare con noi in spalla durante tutta l’escursione.
Ecco quindi cosa non deve assolutamente mancare nel tuo zaino.

  • K-Way, in montagna potremmo essere colti da improvvisi piovaschi, anche durante le giornate più limpide;
  • Maglia: salendo in quota la temperatura si abbassa di circa 1°C ogni 100 metri, inoltre non dobbiamo sottovalutare le brezze frizzanti che scendono dalle cime, ecco perché una maglia in più non guasta mai.
  • Maglia di ricambio, porta con te una canotta per cambiarti una volta giunto alla meta, lo zaino ti farà sudare durante la salita;
  • Acqua, è bene mantenersi idratati durante l’attività fisica;
  • Cibo, pranzo al sacco nel caso non ci siano rifugi lungo il tragitto o tu scelga di non approfittarne, ma anche una barretta di cioccolato o qualche snack energetico possono essere di grande aiuto mentre si cammina.
  • Protezione solare